Artemiscience | Anno II – Numero I

Pubblicato il 18 febbraio 2024 alle ore 15:30

EDITORIALE

Può sembrare contraddittorio mettere una racchetta in copertina e poi titolare gioco di squadra per quello che è considerato il gioco più individuale al mondo, il tennis appunto. E invece i successi della nazionale in Coppa Davis ma, soprattutto, la vittoria di Yannik Sinner degli Australian Open, con quella simbolica foto finale di lui circondato da tutto il suo staff, evidenziano esattamente il contrario. E cioè che nessuno vince da solo. Al pari di un astronauta che è sicuramente il protagonista di una missione spaziale, missione che però non esisterebbe senza le migliaia di persone che lavorano per la sua riuscita. Un colpo di genio resta un’idea se non ha la squadra per renderla reale. Ci vuole sia l’idea che lo staff giusto, perché dietro ogni successo c’è sempre una squadra, ma soprattutto ci vuole costanza e il giusto tempo. Yannik Sinner non ha fretta di diventare il numero uno. Certo lo vuole diventare, ma sa anche che è necessario fare un passo alla volta, applicarsi per migliorarsi.

È lo stesso concetto che porta a produrre un buon vino, a scrivere un bel romanzo, a realizzare un’impresa che da piccola cresce col tempo. Cosa c’è di nuovo nella descrizione di questa realtà? In effetti niente. Quello che c’è di nuovo però, nella cultura del nostro tempo, e la cultura del tutto e subito, delle facili scorciatoie da prendere per diventare qualcuno, senza applicarsi e men che meno migliorarsi.

Viviamo in un periodo in cui sembra che non sapere non sia più sinonimo di ignoranza e che basta avere un po’ di sfrontatezza per raggiungere traguardi importanti. Però non è così. E per fortuna. Certo qualcuno in effetti riesce a bruciare le tappe grazie alla sfrontatezza e nonostante la mancanza di applicazione, ma sovente sono parabole, non crescite costanti. Non c’è nulla di costruito, di reale, è solo fumo.

L’intento di questa rivista non è solo di raccontare quello che accade fuori, ma anche di raccontare le persone che realizzano quello che accade fuori. E queste persone sono il portavoce di un gioco di squadra che se ben fatto può portare a grandi risultati.

Podcast Audio

Video

Natura non facit saltus, scientia facit
La natura non procede per salti, la scienza sì. Se l’evoluzione umana ha un cammino piano e costante, così come l’evoluzione dell’universo, la conoscenza dell’uomo procede per balzi, intuizioni, accelerazioni, portando l’essere umano a conoscere le vastità dell’universo di cui rappresenta una piccolissima, infinitesimale parte. È la meraviglia dell’intelletto. Nell’astronomia e nell’astrofisica questo è particolarmente evidente perché l’uomo è arrivato a concepire e poi a provare ipotesi che sono più grandi, molto più grandi, dell’uomo stesso.

di Giovanni Bignami e Francesco Rea con Concetto Calafiore, Marta Vitalini, Francesco Serratore, Nicola Nosengo regia Francesco Rea collaborazione di Davide Coero Borga e Francesca Aloisio

Dalle Torri alla Luna
Nel quadro più ampio del Protocollo di intesa “Economia della Scienza e della Conoscenza” promosso dal MIUR, l’Università di Roma Tor Vergata, ENEA, CNR, INFN, NAF, ASI, il Municipio Roma VI e il Comune di Frascati collaborano al progetto Smart Urban Sustainable Area – SUSA finanziato dal MIUR. Il minidocumentario descrive il progetto che si prefigge di valorizzare in chiave inclusiva l’area sud-est del territorio romano, rendendolo un distretto di scienza e conoscenza tramite la diffusione della formazione, della ricerca e il trasferimento e della tecnologia.
Regia Marco Spagnoli – Produzione Cinecittà – Istituto Luce

Scrivi alla Redazione

Raccontaci cosa ti è piaciuto di questo numero, un tuo feedback sulla rista o proponi un argomento che vorresti fosse trattato. in uno dei prossimi numeri.

Consenso esplicito

3 + 7 =

Artemis Scienza

Editore
Associazione Artemis
www.associazioneartemis.com

Direttore responsabile
Giulia Bonelli
giulia.bonelli@associazioneartemis.com

Progetto grafico
Davide Coero Borga

Web editor
Fabrizio Beria

Hanno collaborato
a questo numero

Anilkumar Dave
Fabrizio Beria
Francesco Rea
Piero Sacco
Marcello Spagnulo

Concessionaria pubblicitaria
Pinar Marketing & Comunicazione